Sedi
Via G. Pascoli n. 60 – 20133 Milano
Via Cardinale P. Maffi, 5 - Pisa
Via XXV Aprile, 180/B - Crotone
Lun-Ven
09:00 - 12:00
16:00 - 19:00
Numero Verde 800 129 692
info@studiogammaonline.it

Descrizione

Formazione

Modalità

Iscrizione e Costi

Note

Corso Modulo B – RSPP – ASPP

Responsabile dei servizi di prevenzione e protezione

Art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016

Corso RSPP – ASPP Modulo B
Questo corso viene svolto in ottemperanza a quanto previsto dal D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. e dall’Accordo Conferenza Stato-Regioni del 7 luglio 2016.
Il Modulo B è il corso correlato alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative. Come il Modulo A anche il Modulo B è necessario per lo svolgimento delle funzioni di RSPP e ASPP.
L’articolazione degli argomenti formativi e delle aree tematiche del Modulo B è strutturata prevedendo un Modulo comune a tutti i settori produttivi della durata di 48 ore.
Il suddetto Modulo B comune è esaustivo per tutti i settori produttivi ad eccezione di quattro per i quali il percorso deve essere integrato con la frequenza dei moduli di specializzazione.
Il Modulo B comune è propedeutico per l’accesso ai moduli di specializzazione.
L’aggiornamento ha decorrenza quinquennale e parte dalla conclusione del Modulo B comune.

Modulo B Comune
Modulo Riferimento codice settori ATECO 2007 Durata
Modulo B Comune Comune a tutti i settori produttivi 48 ore

 

Moduli B di specializzazione
Modulo Riferimento codice settori ATECO 2007

Lettera – Descrizione macrocategoria

Durata
Modulo B-SP1

Agricoltura – Pesca

A – Agricoltura, Silvicoltura e Pesca 12 ore
Modulo B-SP2

Cave – Costruzioni

B – Estrazione di minerali da cave e miniere

F – Costruzioni

16 ore
Modulo B-SP3

Sanità residenziale

Q – Sanità e assistenza sociale (86.1 – Servizi ospedalieri e 87 – Servizi di assistenza sociale residenziale) 12 ore
Modulo B-SP4

Chimico – Petrolchimico

C – Attività manufatturiere (19 – Fabbricazione di coke e prodotti derivati dalla raffinazione del petrolio e 20 – Fabbricazione di prodotti chimici) 16 ore

Obiettivi

 

  • fornire competenze tecniche di safety management, di problem solving, di analisi e valutazione dei rischi, di pianificazione di idonei interventi di prevenzione delle attività dei rispettivi livelli di rischio. Il corso consente di acquisire le conoscenze/abilità per:
  • individuare i pericoli e valutare i rischi presenti negli ambienti di lavoro del comparto compresi i rischi ergonomici e stress lavoro-correlato;
  • individuare le misure di prevenzione e protezione presenti negli specifici comparti, compresi i DPI, in riferimento alla specifica natura del rischio e dell’attività lavorativa;
  • contribuire ad individuare adeguate soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio.

Corso Modulo B – RSPP – ASPP

Responsabile dei servizi di prevenzione e protezione

Art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016

Contenuti
Modulo B Comune a tutti i settori produttivi – Corso di 48 ore

UD1 – Tecniche specifiche di valutazione dei rischi e analisi degli incidenti.

UD2 – Ambiente e luoghi di lavoro.

UD3 – Rischio incendio e gestione delle emergenze; Atex.

UD4 – Rischi infortunistici: Macchine impianti e attrezzature; Rischio elettrico; Rischio meccanico; Movimentazione merci: apparecchi di sollevamento e attrezzature per trasporto merci; Mezzi di trasporto: ferroviario, su strada, aereo e marittimo.

UD5 – Rischi infortunistici: Cadute dall’alto.

UD6 – Rischi di natura ergonomica e legati all’organizzazione del lavoro: Movimentazione manuale dei carichi; Attrezzature munite di videoterminali.

UD7 – Rischi di natura psico-sociale: Stress lavoro-correlato; Fenomeni di mobbing e sindrome da burn-out.

UD8 – Agenti fisici.

UD9 – Agenti chimici, cancerogeni e mutageni, amianto.

UD10 – Agenti biologici.

UD11 – Rischi connessi ad attività particolari: Ambienti confinati e/o sospetti di inquinamento, attività su strada, gestione rifiuti; Rischi connessi all’assunzione di sostanze stupefacenti, psicotrope ed alcol.

UD12 – Organizzazione dei processi produttivi.

  • Verifica finale

 

Moduli B di specializzazione

Modulo B-SP1: Agricoltura-Pesca – Corso di 12 ore

UD1 – Organizzazione del lavoro: ambienti di lavoro nel settore agricolo, nella silvicoltura e nel settore ittico.

UD2 – Dispositivi di protezione individuale.

UD3 – Normativa CEI per strutture e impianti del settore agricolo, zootecnico e della pesca.

UD4 – Macchine, attrezzature agricole e forestali e attrezzature di lavoro a bordo.

UD5 – Esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e biologici utilizzati in agricoltura.

UD6 – Esposizione ad agenti fisici: rumore e vibrazione nel settore agricolo e ittico.

UD7 – Rischio incendio e gestione dell’emergenza.

UD8 – Rischio cadute dall’alto, a bordo e fuoribordo.

UD9 – Movimentazione dei carichi.

UD10 – Atmosfere iperbariche.

  • Verifica finale.

 

Modulo B-SP2: Attività Estrattive – Costruzioni – Corso di 16 ore

UD1 – Organizzazione fasi lavorative e aree di lavoro dei cantieri.

UD2 – Il piano operativo di sicurezza (POS).

UD3 – Cenni sul PSC e PSS.

UD4 – Cave e miniere.

UD5 – Dispositivi di protezione individuali.

UD6 – Cadute dall’alto e opere provvisionali.

UD7 – Lavori di scavo.

UD8 – Impianti elettrici e illuminazione di cantiere.

UD9 – Rischio meccanico: macchine e attrezzature.

UD10 – Movimentazione merci, apparecchi di sollevamento e mezzi di trasporto.

UD11 – Esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni, amianto nei cantieri.

UD12 – Esposizione ad agenti fisici nei cantieri: rumore e vibrazioni.

UD13 – Rischio incendio ed esposizione nelle attività estrattive e nei cantieri.

UD14 – Attività su sedi stradali.

  • Verifica finale

 

Modulo B-SP3: Sanità residenziale – Corso di 12 ore

UD1 – Organizzazione del lavoro: ambienti di lavoro nel settore sanitario, ospedaliero e ambulatoriale e assistenziale.

UD2 – Dispositivi di protezione individuali.

UD3 – Rischio elettrico e normativa CEI per strutture e impianti nel settore sanitario.

UD4 – Rischi infortunistici: apparecchi, impianti e attrezzature sanitarie e attività sanitaria specifica (es. ferite da taglio e da punta).

UD5 – Esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e biologici utilizzati nel settore sanitario.

UD6 – Esposizione ad agenti fisici: rumore, microclima, campi elettromagnetici, radiazioni ionizzanti, vibrazione nel settore sanitario.

UD7 – Rischio incendio e gestione dell’emergenza.

UD8 – Le atmosfere iperbariche.

UD9 – Gestione dei rifiuti ospedalieri.

UD10 – Movimentazione dei carichi.

  • Verifica finale

 

Modulo B-SP4: Chimico – Petrolchimico – Corso di 16 ore

UD1 – Processo produttivo, organizzazione del lavoro e ambienti di lavoro nel settore chimico-petrolchimico.

UD2 – Dispositivi di protezione individuali.

UD3 – Normativa CEI per strutture e impianti.

UD4 – Impianti nel settore chimico e petrolchimico.

UD5 – Esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni nel settore chimico e petrolchimico.

UD6 – Esposizione ad agenti fisici nel settore chimico e petrolchimico.

UD7 – Rischi incendi, esplosioni e gestione delle emergenze.

UD8 – Gestione dei rifiuti.

UD9 – Manutenzione impianti e gestione fornitori.

  • Verifica finale

Corso Modulo B – RSPP – ASPP

Responsabile dei servizi di prevenzione e protezione

Art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016

Modalità del corso RSPP – ASPP
Il corso è in modalità Open-Learning, con l’affiancamento di un Tutor RSPP e con l’accesso alla piattaforma e-learning. I partecipanti possono collegarsi alla piattaforma di Studio Gamma per studiare o ripassare i corsi e i materiali didattici in piena autonomia in base alle proprie esigenze di tempo e lavoro, interagire con colleghi e docenti attraverso il forum, accedere ai documenti tecnici e di approfondimento, ai test di verifica dell’apprendimento ed al glossario. Il costante sostegno dell’apprendimento è garantito dalla presenza di Tutor Aziendale RSPP, un Tutor online e un help desk dedicati. Alla Piattaforma e-learning si accede dal sito www.studiogammaonline.it.

Rilascio attestato
L’Attestato è valido su tutto il territorio nazionale. Dopo il superamento del Test di Verifica Finale del corso, attestata da una specifica commissione didattica, sarà rilasciato un Attestato di Frequenza con Verifica Finale dell’Apprendimento ai sensi dell’Art. 32, comma 2, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

Consulenza Scientifica
Fondazione di Alta Formazione e Beni Culturali “Accademia Federico II”. La Fondazione è impegnata nella promozione e sviluppo della formazione manageriale ed il potenziamento dei rapporti tra il mondo della cultura e del lavoro.

Corso Modulo B – RSPP – ASPP

Responsabile dei servizi di prevenzione e protezione

Art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016

Modalità di iscrizione
L’iscrizione può essere effettuata attraverso il form on-line o compilando la scheda di iscrizione disponibile on-line sul sito www.studiogammaonline.it. Alla domanda di iscrizione va allegato la copia della ricevuta di avvenuto pagamento della quota di iscrizione e di un documento di riconoscimento.

Quota di partecipazione al corso
La quota di partecipazione, intestata a Studio Gamma S.a.s., va pagata in unica soluzione all’atto dell’iscrizione con Bonifico su c/c bancario o c/c postale o bollettino postale:

Banco di Napoli – Codice IBAN – IT26 F010 1022 2000 0002 7004 055
Banco Posta – Codice IBAN – IT65 F076 0104 4000 0003 6290 542
Bollettino Postale N. 36290542

Mod. B Comune a tutti i settori produttivi di 48 ore

  • Modulo B Comune di 48 ore €.400,00
  • Modulo B-SP1 Agricoltura – Pesca di 12 ore €.320,00
  • Modulo B-SP2 Cave – Costruzioni di 16 ore €.380,00
  • Modulo B-SP3 Sanità residenziale di 12 ore €.320,00
  • Modulo B-SP4 Chimico – Petrolchimico di 16 ore €.380,00
  • Per singolo Modulo B – Affiancamento Tutor RSPP* €.120,00

Verifica finale n. 4 ore.
I costi sono IVA inclusa

*L’affiancamento del Tutor RSPP è necessario solo nei casi in cui all’interno dell’Azienda/Ente/Studio del partecipante non è presente un RSPP o ASPP. In presenza nella propria sede di un RSPP o ASPP il partecipante al corso può non richiedere l’affiancamento del Tutor RSPP.

Corso Modulo B – RSPP – ASPP

Responsabile dei servizi di prevenzione e protezione

Art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016

Progetto Formativo

RESPONSABILE DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Art. 32, comma 2, D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i. – Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016

RSPP/ASPP Modulo B Comune – Corso di 48 ore

 

Profilo di competenza e bisogni formativi

Riguardo al ruolo del RSPP e degli ASPP considerata la funzione consulenziale di tali figure nei confronti del DL e visti i compiti previsti all’art. 33, del D.Lgs. n. 81/08 e s.m.i., si ritiene fondamentale il possesso di specifiche competenze che consentano:

  • la conoscenza della normativa in tema di igiene e sicurezza del lavoro;
  • la conoscenza dell’organizzazione aziendale;
  • l’individuazione dei fattori di rischio, una loro valutazione e la conseguente individuazione ed elaborazione delle misure di protezione e prevenzione e delle procedure di sicurezza;
  • la proposizione di programmi di informazione e formazione;
  • il possesso di adeguate capacità relazionali per la partecipazione alle consultazioni,
  • il possesso di adeguate capacità relazionali e comunicative in relazione alle attività informative rivolte ai lavoratori.

per lo svolgimento dei compiti, occorre prevedere anche il possesso di competenze riferite a problemi specifici di natura tecnica, la conoscenza dei vari soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti, le loro responsabilità, le funzioni svolte dai vari Enti preposti alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, l’implementazione e la gestione del sistema di sicurezza aziendale.

Il ruolo si caratterizza pertanto come l’insieme di molteplici competenze. Il RSPP, in particolare, dovrà saper coniugare qualità tipicamente manageriali (capacità di comunicare, informare-formare promuovendo lo sviluppo delle competenze, di gestire risorse, di prendere decisioni, di fronteggiare efficacemente gli imprevisti, ecc) con buone capacità metodologiche, progettuali, diagnostiche e decisionali in materia di valutazione dei rischi. Dovrà, inoltre, possedere conoscenze sia giuridiche che tecnico-scientifiche specifiche (sistemi di prevenzione, predisposizione di piani e programmi d’intervento, elaborazione di strumenti e schede di analisi e verifiche).

I bisogni formativi dei RSPP e ASPP

  • conoscenza sull’organizzazione della salute e sicurezza nel proprio contesto operativo (ruoli esistenti, responsabilità, ecc) che permetta di adempiere a quanto previsto dalla complessa normativa in materia;
  • capacità di individuare e valutare adeguatamente i rischi e di collaborare per definire adeguate misure di prevenzione e protezione in relazione alle diverse organizzazioni del lavoro in cui operano, sia dal punto di vista tecnico che igienico;
  • competenze di tipo trasversale (capacità relazionali, comunicative, ecc) per adempiere al proprio ruolo anche in situazioni potenzialmente conflittuali e nel rispetto delle esigenze di tutte le parti in gioco.

 

Conoscenze ed abilità attese

  • Individuare i pericoli e valutare i rischi negli ambienti di lavoro del comparto, compresi i rischi ergonomici e stress lavoro-correlato.
  • Individuare le misure di prevenzione presenti negli specifici comparti, compresi i DPI, in riferimento alla specifica natura del rischio e dell’attività lavorativa.
  • Contribuire ad individuare adeguate soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio.

 

La strategia formativa e la metodologia didattica

Nel presente progetto formativo, nel formulare la strategia formativa e la metodologia didattica, si è tenuto conto dei seguenti fattori:

  • Il bisogno di conoscere;
  • Il concetto di sé del partecipante;
  • Il ruolo dell’esperienza;
  • La disponibilità ad apprendere;
  • L’orientamento verso l’apprendimento.

La formazione dei RSPP e degli ASPP presuppone un apprendimento di tipo complesso in quanto si tratta di imparare un nuovo ruolo, un nuovo approccio al lavoro, nuovi comportamenti e strategie operative.

L’apprendimento in tale contesto implica, oltre alla necessità di acquisire conoscenze, anche l’operazione di rimettere complessivamente in gioco le proprie competenze idee, valori e stili che si ricombinano e arricchiscono.

Verifiche in itinere e finali

Nel predisporre le verifiche di apprendimento si è tenuto conto dei seguenti criteri:

  • Coerenza con gli obiettivi individuati ne modulo ed in ciascuna unità didattica con evidenza delle conoscenze e competenze valutate;
  • mappatura completa dell’intera gamma dei contenuti e degli obiettivi oggetto del corso;
  • limitata ambiguità e interpretazioni personali;
  • adozione di criteri chiari di correzione delle prove, in particolare fornendo le griglie di correzione per le simulazioni e le esercitazioni.