Sedi
Via G. Pascoli n. 60 – 20133 Milano
Via Cardinale P. Maffi, 5 - Pisa
Via XXV Aprile, 180/B - Crotone
Lun-Ven
09:00 - 12:00
16:00 - 19:00
Numero Verde 800 129 692
info@studiogammaonline.it

News

Le nostre news

Comments are off

Entra in vigore il Milleproroghe, ecco tutte le novità per l’edilizia

Tutti i nuovi spunti della Legge “Milleproroghe”: dal bonus verde agli adeguamenti antincendio, passando per le verifiche sismiche.

In seguito alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entra in vigore la Legge “Milleproroghe”. Tra i tanti interventi prefissati dal provvedimento, oltre alla revisione dei tempi per usufruire del bonus verde, l’adeguamento antincendio delle strutture alberghiere e le verifiche sismiche, l’utilizzo dei proventi derivanti dalle sanzioni pagate da chi ha commesso un abuso edilizio e la possibilità di creare comunità per l’autoconsumo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili. Ecco tutti i cambiamenti introdotti dalla legge:

  • Bonus verde: scadenza al 31 dicembre 2020 per la detrazione Irpef del 36% destinato alle spese sostenute per interventi di sistemazione a verde degli immobili ad uso abitativo;
  • Fondo progettazione: entro il 15 maggio 2020 gli Enti locali possono richiedere 85 milioni di euro per il 2020 per la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico, messa in sicurezza ed efficientamento energetico di scuole e edifici pubblici e messa in sicurezza di strade;
  • Verifiche antisismiche per le scuole: entro il 31 dicembre 2021 gli edifici scolastici situati nelle zone a rischio sismico devono essere sottoposti a verifica di vulnerabilità sismica, gli Enti locali hanno tempo fino al 31 dicembre 2020 per pagare gli interventi di messa in sicurezza, manutenzione e ristrutturazione degli edifici scolastici;
  • Utilizzo dei proventi derivati delle sanzioni per abuso edilizio: dal 1° aprile 2020, i proventi dei titoli abilitativi e delle sanzioni a carico di chi ha commesso degli abusi edilizi possono essere utilizzati anche per il completamento delle infrastrutture e delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria dei piani di zona esistenti;
  • Efficientamento energetico nei Comuni: tempo fino al 30 giugno 2020 per i Comuni che non sono riusciti a completare i lavori di efficientamenti energetico degli immobili comunali previsti dal Decreto “Crescita”;
  • Rigenerazione urbana: regole attuative entro il 30 marzo 2020;
  • Macerie sisma: le macerie derivanti dai crolli causati dal sisma in Centro Italia o dalla realizzazione degli alloggi temporanei possono continuare ad essere stoccate nei depositi temporanei, previsti dal Decreto “Sisma” (DL 189/2016), fino al 31 dicembre 2020;
  • Strade Provinciali: i lavori di manutenzione della rete viaria provinciale, finanziati dalla legge di Bilancio con 120 milioni di euro per il 2018 e con 300 milioni per il 2019, che avrebbero dovuto essere completati entro il 31 ottobre di ogni anno, dovranno terminare entro il 31 dicembre 2020;
  • Edilizia sanitaria: entro il 30 giugno 2020 un dpcm definirà una lista aggiuntiva di interventi urgenti di edilizia sanitaria, da realizzare con investimenti Inail. Tra gli interventi ci sarà la realizzazione di un nuovo polo scientifico tecnologico dell’istituto superiore di sanità;
  • Antincendio alberghi: nelle strutture ricettive con più di 25 posti letto, l’adeguamento deve essere completato entro il 31 dicembre 2021, previa presentazione al Comando provinciale dei vigili del fuoco, entro il 30 giugno 2020, della SCIA parziale. Per quanto riguarda invece le strutture situate nei territori colpiti dal sisma del Centro Italia, dal terremoto di Ischia e dagli eventi meteorologici verificatisi dal 2 ottobre 2018, l’adeguamento deve avvenire entro il 30 giugno 2022;
  • Comunità energetiche rinnovabili: fino al recepimento della Direttiva 2018/2001/UE sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili, sarà consentito attivare l’autoconsumo collettivo da fonti rinnovabili e realizzare comunità energetiche rinnovabili.