Sedi
Via G. Pascoli n. 60 – 20133 Milano
Via Cardinale P. Maffi, 5 - Pisa
Via XXV Aprile, 180/B - Crotone
Lun-Ven
09:00 - 12:00
16:00 - 19:00
Numero Verde 800 129 692
info@studiogammaonline.it

News

Le nostre news

Comments are off

Fattura elettronica: termina il periodo transitorio, arrivano le sanzioni

La fattura elettronica entra a pieno regime: emissione entro 12 giorni e sanzioni per i ritardatari

Termina il periodo transitorio relativo alla fattura elettronica, a partire dal 1° luglio dovrà essere emessa entro 12 giorni dal momento effettivo dell’operazione di cessione del bene o di prestazione del servizio. Pronte le sanzioni per i trasgressori.

Emissione entro 12 giorni

Dopo un periodo di transizione durato circa sei mesi, la fatturazione elettronica entra a pieno regime allungando a 12 giorni i termini per l’emissione della fattura, a differenza dei 10 giorni precedentemente stabiliti dal DL 119/2018, convertito poi nella Legge 136/2018.

Quando utilizzarla?

Gli obblighi dei contribuenti in merito alla fatturazione elettronica sono stati evidenziati dall’Agenzia delle Entrate attraverso una circolare in cui l’ente ha spiegato che, se la fattura non è emessa contestualmente alla prestazione, bensì nei 12 giorni successivi, è comunque necessario indicare in fattura sia la data di prestazione che quella di emissione. L’Agenzia ha inoltre ribadito che la fattura elettronica non è obbligatoria per i professionisti che rientrano nel regime dei minimi o in quello forfettario. Nel caso in cui la fatturazione avvenga tra due soggetti rientranti nel regime forfettario e il cedente/prestatore voglia procedere alla fatturazione elettronica via Sdi, senza accordo della controparte, sarà libero di farlo a patto di consegnare a quest’ultimo una copia analogica della stessa.

Le sanzioni

A partire dal 1° luglio, i soggetti che non si atterranno ai termini previsti dalla legge andranno incontro ad una serie di sanzioni che variano dai 250 ai 2mila euro.