Sedi
Via G. Pascoli n. 60 – 20133 Milano
Via Cardinale P. Maffi, 5 - Pisa
Via XXV Aprile, 180/B - Crotone
Lun-Ven
09:00 - 12:00
16:00 - 19:00
Numero Verde 800 129 692
info@studiogammaonline.it

News

Le nostre news

Comments are off

Lavori pubblici, via libera alle proposte per il Piano da 7,5 milioni da destinare ai Piccoli Comuni

Il MIT dà il via alle proposte progettuali per gli oltre mille Piccoli Comuni che beneficeranno di un finanziamento di 7,5 milioni di euro per interventi infrastrutturali.

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato sul proprio sito web il Decreto Direttoriale 14472/2019, provvedimento con il quale il MIT disciplina le modalità di presentazione delle proposte progettuali per gli oltre mille Comuni che potranno beneficiare di un finanziamento di 7,5 milioni di euro nell’ambito del “Programma di Interventi infrastrutturali per Piccoli Comuni fino a 3.500 abitanti”. I 1.152 Comuni destinatari del Programma, individuati attraverso il DM 400 del 3 settembre 2019, sono quelli che oltre a contare fino a 3.500 abitanti, dispongono di un indice di vulnerabilità sociale e materiale superiore alla media nazionale e un maggiore grado di urbanizzazione. Il Programma finanzierà lavori di immediata cantierabilità per la manutenzione straordinaria di strade, l’illuminazione pubblica, le strutture pubbliche comunali nonché per l’abbattimento delle barriere architettoniche in edifici pubblici. L’importo degli interventi può ammontare ad un massimo di 200.000,00 euro, di cui fino a 150.000,00 per lavori e fino a 50.000,00 per somme a disposizione.

L’iter degli interventi infrastrutturali

Il Decreto in questione, oltre a disciplinare le modalità di presentazione delle proposte da parte dei soggetti interessati, fissa a 30 giorni a decorrere dalla data di pubblicazione il termine per la presentazione delle domande. Dunque, entro l’11 dicembre 2019 i Comuni devono inviare a mezzo PEC il progetto esecutivo o definitivo relativo all’intervento per cui chiedono il finanziamento, dotato di tutti i pareri necessari. Decorso il suddetto termine, il Ministero verificherà l’idoneità delle proposte e richiederà eventuali integrazioni da effettuarsi entro 10 giorni. Dopodiché, entro i successivi 30 giorni, le proposte saranno analizzate verrà posto al vaglio anche il possesso dei requisiti per il finanziamento. Dieci giorni più tardi sarà redatto inoltre l’elenco dei Comuni ammessi al finanziamento, che verrà pubblicato entro fine gennaio 2020.